Cervelli Ribelli Project

Cervelli Ribelli è una piattaforma strategica di comunicazione adatta ad accompagnare Partner i cui valori siano coerenti con la contemporaneità, con la valorizzazione delle differenze e dell’unicità, con l’orgoglio di chi non ha paura di mostrare il proprio punto di vista e di chi ama valorizzare il proprio sguardo sul mondo.
Cervelli Ribelli è un marchio già attivo, ma allo stesso tempo in continua evoluzione (come sottolinea il payoff “Evoluzione in corso”) e in grado quindi di adattarsi e di essere declinato in iniziative sia strategiche sia tattiche.
La diversità si presenta come sfida contemporanea a saper cogliere il valore delle differenze, presenti comunque in ciascuno di noi e in ogni manifestazione del mondo naturale. Differenze cognitive, comportamentali, di relazione mettono in gioco il nostro futuro e la scoperta di come ognuno abbia una sua impronta unica da lasciare.
Cervelli Ribelli, con il suo Team multidisciplinare, è un vera e propria Factory in grado di proporre idee, format, progetti, spazi di comunicazione ed eventi in collaborazione con chi crede che accettare questa sfida sia un’occasione di crescita e di evoluzione originale e creativa, capace di creare valore concreto.

elementi-format

Progetti di Corporate Social Responsibility

L’esempio dei “Giardini Ribelli”

Un progetto di orticultura, destinato a 10 ragazzi autistici, è stato un primo importante pilota che – a partire da attività strutturate e impostate nel periodo 2015-2017 – ha portato a creare una best practice di inclusione e di integrazione.
La nuova fase prevede un triennio in cui si passa dalla precedente fase di sperimentazione e di messa a punto del modello a un vero e proprio progetto di Corporate Social Responsibility strategico, che avrà nell’Ateneo LUISS Guido Carli un driver di primissimo piano.
L’obiettivo è mettere in azione i valori di etica, sostenibilità e responsabilità sociale in modo realmente innovativo e di creare un palinsesto di comunicazione per veicolare in modo strutturale valori e risultati.
Tutti gli stakeholder interessati e interessanti avranno a disposizione la possibilità di venire in contatto con l’esperienza del Team dei “Giardini Ribelli”.
Nei tre anni saranno coinvolti ragazzi neurodiversi, famiglie, operatori con un percorso guidato con rigore scientifico ed efficacia gestionale.
Parallelamente, il progetto genererà occasioni di comunicazione che coinvolgeranno il pubblico interno all’Ateneo (management, corpo docente, studenti), gli stakeholder istituzionali, gli interlocutori scientifici (sul tema della neurodiversità), il territorio, i professionisti della comunicazione e la community degli addetti ai lavori.
Saranno infatti pianificati materiali specifici di dissemination, webinar tematici, partecipazione a occasioni istituzionali, organizzazione di convegni ad hoc e di “lab” ad uso di creazione di cultura aziendale di inclusione e diversity management , tesi di laurea dedicate, infotainment originale e marchiato.
L’esperienza, che per ovvi motivi potrà coinvolgere un numero comunque ristretto di ragazzi, dovrà poter essere virtualmente estesa a tutti, creando un volano che genera economie di scala, replicabilità e reale condivisione.
Grazie alle azioni strutturali di un piano di comunicazione che seguirà passo passo il plan triennale delle attività sul campo, si renderà infatti visibile su tutto il territorio nazionale (e non solo) la scelta strategica di un innovativo progetto che mette in pratica i valori che tutti i giorni permeano gli insegnamenti in LUISS e che rende strutturale l’impegno dell’Ateneo in ottica di Responsabilità Sociale.

autisticiegiardinieri.cervelliribelli.it

Il progetto dei Giardini Ribelli è solo uno dei possibili esempi di come il Format Cervelli Ribelli possa essere declinato in progetti di CSR efficaci e innovativi, da realizzare in partnership con aziende ed enti: valorizzazione delle diversità e abbattimento delle disuguaglianze, lotta al bullismo, educazione ai media, alla salute, all’approccio scientifico, alla cittadinanza e alla convivenza, all’innovazione, valorizzazione delle competenze e dei talenti sono solo alcuni dei temi di potenziale sviluppo per progetti in grado di coinvolgere tutti gli stakeholder realmente interessati a una crescita civile e sostenibile.

Corporate Training

Cervelli Ribelli prevede una metodologia formativa mirata a progetti di training ad uso di aziende ed enti che vogliano accrescere le competenze del loro pubblico interno su tematiche e ambiti coerenti con il format.

I valori e i talenti entrano in gioco e sono al centro di progetti mirati e originali.

Talent enabling, inclusion, team building: seminari, eventi, masterclass, corsi da concordare per specifiche esigenze, in grado di rispondere a sfide contemporanee per gli stakeholder interni.

I primi moduli formativi a disposizione sono incentrati su:

  • Diversity Management
  • Storytelling
  • Digital Transformation
  • Public Speaking e Modalità di Comunicazione interna

Un contest

Cervelli Ribelli
Experience/Talent

Cervelli Ribelli è anche un contest creativo. Originale e fuori dagli schemi.
Andremo alla ricerca di 10 Cervelli Ribelli, di 10 eccellenze nascoste che in Italia mostrino la loro visione laterale, unica e allo stesso tempo arricchente per chi abbia voglia di coglierla, viverla e condividerla.
Al di fuori dei percorsi standard, delle tranquille strade già segnate, dei registri ormai omologati.
10 Categorie all’interno delle quali è possibile proporre un progetto ribelle: musicisti, videomaker, fotografi, scrittori, artisti (pittura, scultura, ecc.), stilisti, ricercatori, informatici, attori e per concludere una “categoria X”, che rimane aperta a proposte che non necessariamente rispondono a una categorizzazione a priori (es. cuochi, sportivi, ecc.).
In premio – per ciascuna categoria su cui è lanciata la call – la possibilità di rendere l’idea ribelle un vero e proprio progetto, in una commistione di idee, proattività e capacità di fare.
Il tutto contribuirà a creare un “atlante ribelle” delle idee che circolano e che – grazie ai Cervelli Ribelli – stanno contribuendo, giorno dopo, a modificare la realtà, dando a tutti opportunità di evoluzione non scontate e non prevedibili.

Progetti sul territorio

Cervelli Ribelli Tour

10 Città, 10 Tappe, 10 Tematiche: che si parta legando le tappe al Contest o che si metta in campo un Concept ad hoc, Cervelli Ribelli è anche un TOUR in grado di mettere in contatto le persone, i territori e le idee.

Il primo progetto è stato “Tommy e gli Altri #Tour 2018”: il docu-film sul tema della neurodiversità “Tommy e gli Altri” è stato portato in 10 + 10 città italiane, con un Tour che ha fatto registrare il tutto esaurito. 5000 ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado hanno avuto la possibilità di assistere gratuitamente alla proiezione e di vivere un’esperienza importante, prima e dopo la visione.
Sono state infatti messe a disposizione dei ragazzi risorse educative multimediali, concepite per informare, ma anche esplorare e indagare con differenti modalità il fenomeno della neurodiversità e disattivare le forme di discriminazione e bullismo contro gli studenti più fragili.
Passa infatti attraverso la conoscenza e lo spirito razionale, uniti all’empatia, la possibilità di confrontarsi civilmente con le differenze, accettandole ad occhi aperti e con la consapevolezza che proprio le differenze hanno segnato nella storia evolutiva dell’uomo la capacità di progredire.

film.cervelliribelli.it

Questo format del Tour potrà essere replicato con altre modalità e con altri contenuti: idee ribelli che gireranno l’Italia, occasioni di contatto e interazione, possibilità di lasciare sul territorio un segno tangibile non solo tattico ma strategico.

Progetti per studenti e scuole

Cervelli Ribelli Edutainment Kit

L’orgoglio di sentirsi un Cervello Ribelle è il focus alla base di un progetto rivolto alle scuole di ogni ordine e grado: un kit didattico multimediale e interattivo che potrà diventare un percorso educativo originale e realmente basato sull’acquisizione di competenze fondamentali perché gli studenti di oggi diventino cittadini consapevoli e in grado di valorizzare le proprie peculiarità e i propri talenti.
L’obiettivo è aprire lo sguardo alle differenze come valore e capitale umano, culturale, sociale, biologico. Un invito ad “andare oltre”, soprattutto alle paure che la diversità scatena, e a entrare “in contatto” con chi è strano o presenta difficoltà, per comprendere meglio il peso specifico della diversità nella nostra vita e la grande opportunità di crescita, di creatività e pensiero laterale che nasce valorizzando i Cervelli Ribelli.
Si potrà quindi parlare di STEM, di inclusione e intercultura, di lotta al bullismo e agli stereotipi, di educazione a una cittadinanza attiva, di coding ed educazione alla fruizione dei nuovi media e di ‘insegnamento digitale’ (con tutte le implicazioni e le opportunità che questo campo può offrire).
Sentirsi Cervelli Ribelli sarà un valore, un obiettivo di (auto)consapevolezza.
In questa sua declinazione, Cervelli Ribelli ha in Scuola Channel una piattaforma partner già forte e attiva nell’edutainment valoriale e di qualità: chi vorrà entrare in relazione con il progetto, anche in ottica di attivazione di percorsi di Alternanza Scuola Lavoro, troverà nel Team Cervelli Ribelli un’occasione unica per realizzare attività realmente innovative e incisive.

www.scuolachannel.it/cervelliribelli

Format

Il Team Cervelli Ribelli ha un forte focus sulla produzione di concept e format originali, autoriali e pronti a essere sviluppati e declinati a seconda delle esigenze che di volta in volta possono essere definite e condivise con gli interlocutori.

Ci si può fermare all’ideazione e progettazione, fino ad arrivare alla produzione vera e propria e alle fasi di comunicazione correlate.

Idee “ribelli”, creative e originali, frutto di un vero e proprio LAB caratterizzato da pensiero laterale e conoscenza dei diversi registri e canali e delle dinamiche alla base di progetti complessi e articolati.

L’expertise del gruppo di lavoro garantisce infatti sia un approccio consulenziale sia un’eventuale presa in carico della produzione e gestione dell’intera filiera di creazione di valore.

Progetti di Corporate Social Responsibility

L’esempio dei “Giardini Ribelli”

Un progetto di orticultura, destinato a 10 ragazzi autistici, è stato un primo importante pilota che – a partire da attività strutturate e impostate nel periodo 2015-2017 – ha portato a creare una best practice di inclusione e di integrazione.
La nuova fase prevede un triennio in cui si passa dalla precedente fase di sperimentazione e di messa a punto del modello a un vero e proprio progetto di Corporate Social Responsibility strategico, che avrà nell’Ateneo LUISS Guido Carli un driver di primissimo piano.
L’obiettivo è mettere in azione i valori di etica, sostenibilità e responsabilità sociale in modo realmente innovativo e di creare un palinsesto di comunicazione per veicolare in modo strutturale valori e risultati.
Tutti gli stakeholder interessati e interessanti avranno a disposizione la possibilità di venire in contatto con l’esperienza del Team dei “Giardini Ribelli”.
Nei tre anni saranno coinvolti ragazzi neurodiversi, famiglie, operatori con un percorso guidato con rigore scientifico ed efficacia gestionale.
Parallelamente, il progetto genererà occasioni di comunicazione che coinvolgeranno il pubblico interno all’Ateneo (management, corpo docente, studenti), gli stakeholder istituzionali, gli interlocutori scientifici (sul tema della neurodiversità), il territorio, i professionisti della comunicazione e la community degli addetti ai lavori.
Saranno infatti pianificati materiali specifici di dissemination, webinar tematici, partecipazione a occasioni istituzionali, organizzazione di convegni ad hoc e di “lab” ad uso di creazione di cultura aziendale di inclusione e diversity management , tesi di laurea dedicate, infotainment originale e marchiato.
L’esperienza, che per ovvi motivi potrà coinvolgere un numero comunque ristretto di ragazzi, dovrà poter essere virtualmente estesa a tutti, creando un volano che genera economie di scala, replicabilità e reale condivisione.
Grazie alle azioni strutturali di un piano di comunicazione che seguirà passo passo il plan triennale delle attività sul campo, si renderà infatti visibile su tutto il territorio nazionale (e non solo) la scelta strategica di un innovativo progetto che mette in pratica i valori che tutti i giorni permeano gli insegnamenti in LUISS e che rende strutturale l’impegno dell’Ateneo in ottica di Responsabilità Sociale.

autisticiegiardinieri.cervelliribelli.it

Il progetto dei Giardini Ribelli è solo uno dei possibili esempi di come il Format Cervelli Ribelli possa essere declinato in progetti di CSR efficaci e innovativi, da realizzare in partnership con aziende ed enti: valorizzazione delle diversità e abbattimento delle disuguaglianze, lotta al bullismo, educazione ai media, alla salute, all’approccio scientifico, alla cittadinanza e alla convivenza, all’innovazione, valorizzazione delle competenze e dei talenti sono solo alcuni dei temi di potenziale sviluppo per progetti in grado di coinvolgere tutti gli stakeholder realmente interessati a una crescita civile e sostenibile.

Corporate Training

Cervelli Ribelli prevede una metodologia formativa mirata a progetti di training ad uso di aziende che vogliano accrescere le competenze del loro pubblico interno su tematiche e ambiti coerenti con il format.
I valori e i talenti entrano in gioco e sono al centro di progetti mirati e originali.
Talent enabling, inclusion, team building: seminari, eventi, masterclass, corsi da concordare per specifiche esigenze, in grado di rispondere a sfide contemporanee per gli stakeholder interni.
I primi moduli formativi a disposizione sono incentrati su:

  • Diversity Management
  • Storytelling
  • Digital Transformation
  • Public Speaking e Modalità di Comunicazione interna

Un contest

Cervelli Ribelli
Experience/Talent

Cervelli Ribelli è anche un contest creativo. Originale e fuori dagli schemi.
Andremo alla ricerca di 10 Cervelli Ribelli, di 10 eccellenze nascoste che in Italia mostrino la loro visione laterale, unica e allo stesso tempo arricchente per chi abbia voglia di coglierla, viverla e condividerla.
Al di fuori dei percorsi standard, delle tranquille strade già segnate, dei registri ormai omologati.
10 Categorie all’interno delle quali è possibile proporre un progetto ribelle: musicisti, videomaker, fotografi, scrittori, artisti (pittura, scultura, ecc.), stilisti, ricercatori, informatici, attori e per concludere una “categoria X”, che rimane aperta a proposte che non necessariamente rispondono a una categorizzazione a priori (es. cuochi, sportivi, ecc.).
In premio – per ciascuna categoria su cui è lanciata la call – la possibilità di rendere l’idea ribelle un vero e proprio progetto, in una commistione di idee, proattività e capacità di fare.
Il tutto contribuirà a creare un “atlante ribelle” delle idee che circolano e che – grazie ai Cervelli Ribelli – stanno contribuendo, giorno dopo, a modificare la realtà, dando a tutti opportunità di evoluzione non scontate e non prevedibili.

Progetti sul territorio

Cervelli Ribelli Tour

10 Città, 10 Tappe, 10 Tematiche: che si parta legando le tappe al Contest o che si metta in campo un Concept ad hoc, Cervelli Ribelli è anche un TOUR in grado di mettere in contatto le persone, i territori e le idee.

Il primo progetto è stato “Tommy e gli Altri #Tour 2018”: il docu-film sul tema della neurodiversità “Tommy e gli Altri” è stato portato in 10 + 10 città italiane, con un Tour che ha fatto registrare il tutto esaurito. 5000 ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado hanno avuto la possibilità di assistere gratuitamente alla proiezione e di vivere un’esperienza importante, prima e dopo la visione.
Sono state infatti messe a disposizione dei ragazzi risorse educative multimediali, concepite per informare, ma anche esplorare e indagare con differenti modalità il fenomeno della neurodiversità e disattivare le forme di discriminazione e bullismo contro gli studenti più fragili.
Passa infatti attraverso la conoscenza e lo spirito razionale, uniti all’empatia, la possibilità di confrontarsi civilmente con le differenze, accettandole ad occhi aperti e con la consapevolezza che proprio le differenze hanno segnato nella storia evolutiva dell’uomo la capacità di progredire.

film.cervelliribelli.it

Questo format del Tour potrà essere replicato con altre modalità e con altri contenuti: idee ribelli che gireranno l’Italia, occasioni di contatto e interazione, possibilità di lasciare sul territorio un segno tangibile non solo tattico ma strategico.

Progetti per studenti e scuole

Cervelli Ribelli Edutainment Kit

L’orgoglio di sentirsi un Cervello Ribelle è il focus alla base di un progetto rivolto alle scuole di ogni ordine e grado: un kit didattico multimediale e interattivo che potrà diventare un percorso educativo originale e realmente basato sull’acquisizione di competenze fondamentali perché gli studenti di oggi diventino cittadini consapevoli e in grado di valorizzare le proprie peculiarità e i propri talenti.
L’obiettivo è aprire lo sguardo alle differenze come valore e capitale umano, culturale, sociale, biologico. Un invito ad “andare oltre”, soprattutto alle paure che la diversità scatena, e a entrare “in contatto” con chi è strano o presenta difficoltà, per comprendere meglio il peso specifico della diversità nella nostra vita e la grande opportunità di crescita, di creatività e pensiero laterale che nasce valorizzando i Cervelli Ribelli.
Si potrà quindi parlare di STEM, di inclusione e intercultura, di lotta al bullismo e agli stereotipi, di educazione a una cittadinanza attiva, di coding ed educazione alla fruizione dei nuovi media e di ‘insegnamento digitale’ (con tutte le implicazioni e le opportunità che questo campo può offrire).
Sentirsi Cervelli Ribelli sarà un valore, un obiettivo di (auto)consapevolezza.
In questa sua declinazione, Cervelli Ribelli ha in Scuola Channel una piattaforma partner già forte e attiva nell’edutainment valoriale e di qualità: chi vorrà entrare in relazione con il progetto, anche in ottica di attivazione di percorsi di Alternanza Scuola Lavoro, troverà nel Team Cervelli Ribelli un’occasione unica per realizzare attività realmente innovative e incisive.

www.scuolachannel.it/cervelliribelli

Format

Il Team Cervelli Ribelli ha un forte focus sulla produzione di concept e format originali, autoriali e pronti a essere sviluppati e declinati a seconda delle esigenze che di volta in volta possono essere definite e condivise con gli interlocutori.

Ci si può fermare all’ideazione e progettazione, fino ad arrivare alla produzione vera e propria e alle fasi di comunicazione correlate.

Idee “ribelli”, creative e originali, frutto di un vero e proprio LAB caratterizzato da pensiero laterale e conoscenza dei diversi registri e canali e delle dinamiche alla base di progetti complessi e articolati.

L’expertise del gruppo di lavoro garantisce infatti sia un approccio consulenziale sia un’eventuale presa in carico della produzione e gestione dell’intera filiera di creazione di valore.