1

L’ORGOGLIO DEI CERVELLI RIBELLI

I cervelli ribelli vedono la realtà con occhi diversi da chi si considera “normale”. Solo per pregiudizio sono assimilati al disordine o al disprezzo delle regole.

2

SENZA CERVELLI RIBELLI LA REALTÀ
INGHIOTTE SE STESSA

In assenza di un pensiero ribelle la società si dibatte in un sistema chiuso. L’evoluzione s’inibisce.

3

I CERVELLI RIBELLI FAVORISCONO
L’INNOVAZIONE

I cervelli ribelli sono quelli che sanno cogliere varianti imprevedibili rispetto a sistemi di pensiero stabilizzati.

4

L’UMANITÀ SI EVOLVE ATTRAVERSO
CERVELLI RIBELLI

L’affermarsi del cervello ribelle accelera il progresso inducendo altri esseri umani a mettersi in discussione.

5

I CERVELLI RIBELLI NON SI
MIMETIZZANO NEL PENSIERO VINCENTE

I cervelli ribelli non cercano l’approvazione dell’opinione dominante e non temono di sfidare il dispregio collettivo.

6

I CERVELLI RIBELLI SONO UN
GRIMALDELLO DIALETTICO

I cervelli ribelli si nutrono argomentando: a loro piace giocare con le visioni, con gli sguardi laterali, con l’intrepido esercizio del dubbio.

7

I CERVELLI RIBELLI SOVRASCRIVONO
OGNI PROPRIA CERTEZZA

Il cervello ribelle è ideologicamente fluido: non si lascia imprigionare nella gabbia della coerenza dogmatica.

8

I CERVELLI RIBELLI COLTIVANO
RELAZIONI ATIPICHE

Il cervello ribelle non è un asociale, piuttosto non è istintivamente dotato di attitudine all’esercizio di strategie sociali.

9

I CERVELLI RIBELLI NON HANNO
PAURA DELLE PAROLE

Il cervello ribelle esprime con candida determinatezza il suo pensiero, non ama ferire ma nemmeno simulare.

10

I CERVELLI RIBELLI CREANO VALORE
DALLE DIFFERENZE

Cervello ribelle è ogni diverso che non si nasconde, ma costruisce su di sé una nuova categoria estetica ed esistenziale.