Il nostro HubLab

La Fondazione Cervelli Ribelli Onlus ha la sua sede operativa nell’HubLab Cervelli Ribelli in Via Tommaso Gulli 3 a Roma, nel Primo Municipio tra S. Pietro e Viale Mazzini. È una location di oltre 160 mq, acquistata e interamente recuperata. Con il progetto di ristrutturazione si è realizzato un piacevolissimo ambiente in stile “industrial”, con soluzioni architettoniche che valorizzano l’impiantistica totalmente a vista, due locali separati e video comunicanti, un caratteristico angolo bar-ristoro, uno studio di produzione e trasmissione radio. Particolarmente curata è stata la ricostruzione dell’area servizi: sono stati creati bagni accessibili, impianti meccanici di climatizzazione, rinnovo aria, impianto idrico-sanitario e produzione di acqua calda. L’intero impianto elettrico e di rete internet è stato progettato secondo le norme vigenti: il locale è dotato di una rete domotica con sensori, controlli a distanza e telecamere per permettere una maggiore sicurezza alle persone che ospita. Lo spazio ha copertura assicurativa per le persone che lo frequentano.

Siamo attrezzati per fare molte cose

Gli spazi a disposizione garantiscono tutti i comfort e requisiti strutturali necessari per poter svolgere attività di laboratori creativi. Gli impianti di areazione forzata, elettrico, di messa a terra sono certificati e allineati alla normativa cogente. L’intero locale è servito da rete ad alta velocità Wifi, con varie postazioni di lavoro con prese Lan, prese elettriche, punto per ricarica usb. È possibile collegarsi a un grande monitor ad alta risoluzione per presentazioni, collegamenti, audio video streaming. Gli ambienti sono stati dotati di pannelli fono assorbenti per una perfetta acustica, è disponibile un impianto di amplificazione, microfoni, mixer e quanto possa servire a ospitare performance anche per piccoli gruppi musicali, voci ecc.

Qui lavora Tommy…E non solo

In questo luogo lavora e produce Tommaso Nicoletti (Tommy), artista neuro divergente; da qui comunica con colori e pennelli il suo universo di “cervello ribelle”. Tommy ha prodotto negli ultimi due anni più di cento quadri, realizzati con la tecnica dell’acrilico su tela, e oltre 200 disegni.

Nel nostro HubLab ci impegniamo nella messa a punto di moduli innovativi e replicabili di laboratori socio educativi, destinati a dare dignità e inclusività sociale e lavorativa a persone fragili, in particolare neuro divergenti. Svolgiamo attività laboratoriali socio educative che hanno il fine di supportare la persona neuro divergente ad acquisire abilità e focalizzarsi sulla transizione verso una maggiore maturità. Le attività iniziano al mattino con un lavoro specifico sulle autonomie, cura della persona, manutenzione dei locali e dei materiali d’uso.

Stiamo sperimentando fantastici laboratori

Proseguono le attività specifiche come computer grafica, ceramica artistica e decorazione, sempre e comunque finalizzate a creare prodotti che abbiano un reale valore di mercato. L’attenzione è anche all’organizzazione della filiera di produzione, advertising, comunicazione.

Da un anno stiamo lavorando per coltivare una nostra idea originale di un possibile modello inclusivo di vita sociale e lavorativa per persone con neuro divergenza. Stiamo portando avanti le nostre idee e le nostre iniziative, però siamo anche aperti a proposte di collaborazione e integrazione a quello che già esiste. Ricordiamo che siamo una realtà privata costruita interamente con lavoro e risorse proprie.

Possiamo ospitare “iniziative ribelli”

Il locale è stato pensato con vocazione di spazio polifunzionale, dove è possibile svolgere attività laboratoriali, corsi di formazione, iniziative di aggregazione sociale. Siamo disponibili a ospitare presentazioni, eventi culturali, conferenze, corsi. La cosa importante è che chi viene da noi condivida il nostro principio di valorizzazione della divergenza, in ogni accezione possibile, intesa come ricerca di ogni possibile modalità in cui possano esprimersi concetti, pensieri, azioni non banali o culturalmente usurate. In questa direzione stiamo per realizzare un’unità di produzione multimediale per creare occasioni di scambio di esperienze e formazione qualificata a distanza.