PER NOI AUTISTICI

“Per Noi autistici” è un area di informazione gestita da Gianluca Nicoletti. Dal 2013 sono stati pubblicati oltre 2000 articoli. Nasce con lo scopo di rappresentare un aggregatore di notizie, testimonianze e riflessioni sul mondo dell’autismo. Nella sua evoluzione più recente si tratta della diversità in ogni forma ed espressione, sia in forma scritta sia attraverso i podcast della web radio.

Leggi le ultime storie da “Per noi autistici”

Si chiama Hock E. Tanand K.Lisa Yang Center for Autism at Harvard University il nuovo progetto che include i migliori ricercatori neurologici di Harvard University e del MIT. È nato dalla donazione di venti milioni di dollari e lo scopo è quello di saperne il più possibile sull’autismo. Dal punto di visto scientifico, si intende. […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 27-10-2021
I primi lavori di Leo Kanner descrivevano l’assenza del linguaggio nei bambini autistici o la sua forte riduzione associata all’uso molto particolare del pronome, sempre in terza persona, e all’ecolalia. Per molto tempo la distinzione tra autismo ad alto funzionamento e basso funzionamento affondava le radici sulla padronanza del linguaggio, ipotizzando che la sua mancanza […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 27-10-2021
I cinghiali stanno occupando l’area del Casale delle Arti, ne siamo felici almeno loro si godranno un bene pubblico destinato all’abbandono. l famoso Casale Gomenizza su cui scatenammo anni di battaglie per farne un centro d’inclusione gestito da persone neuro diverse e a beneficio del quartiere è restato a deteriorarsi nel suo recinto, inutilizzato e […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 27-10-2021
George Edward Shuttleworth è stato un’autorità nell’ambito della disabilità mentale. Nacque il 16 novembre 1842 a Edgbaston. Frequentò il King’s College di Londra dove si laureò con lode in fisiologia e successivamente in medicina. Dopo aver lavorato per un po’ al Kilburn Dispensary, venne nominato Assistente Medico al Royal Earlswood Institute per malati mentali, dove […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 21-10-2021
Michela Giraud è un’artista, è anche amica di noi “Cervelli Ribelli”, è passata a trovarci e si è appassionata a quello che stiamo facendo nel nostro “HubLab”, che tra non molto, inaugureremo anche grazie agli amici che ci hanno aiutato. Michela ha così deciso di sostenerci  dedicando all’acquisto di un nuovo lucernario il ricavato del […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 13-10-2021
iBASIS-VIPP e intervento precoce L’intervento terapeutico nei bambini con Disturbo dello Spettro Autistico (ASD) inizia subito dopo la diagnosi, che arriva nella maggior parte dei casi intorno ai 3 anni di vita. Il neurosviluppo dei bambini durante la prima infanzia è caratterizzato da una grandissima plasticità neuronale ed un cervello in rapida evoluzione. Risulta quindi […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 10-10-2021
La notizia del giovane ventottenne con neurodiversità, iscritto alla community che organizza incontri sportivi e conviviali, e che è stato allontanato dalle partite di pallavolo, alle quali aveva partecipato, in quanto privo di ogni capacità atletica, mi porta a fare delle considerazioni. Quando anche l’app per socializzare discrimina l’ Asperger La prima è che la […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 05-10-2021
Un 28enne di Monza, con Sindrome di Asperger, si era iscritto a Comehome un’app per conoscere nuovi amici, ma l’host gli ha detto che alle partite di pallavolo non era gradito. «Dallo staff non mi hanno neanche risposto» L’invito parlava chiaro: «Accettiamo tutti, senza distinzione per bravura. Equilibreremo le squadre scegliendole insieme. Ovviamente non seguiamo […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 05-10-2021
I Disturbi del Neurosviluppo, tra i quali si colloca il Disturbo Dello Spettro Autistico (ASD), sono caratterizzati da una compromissione della traiettoria di sviluppo tale da necessitare di percorsi di cura destinati a durare per tutta la vita, con conseguente impatto a lungo termine su benessere e qualità di vita delle famiglie e livelli di […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 24-09-2021
Qualche giorno fa alla televisione è stato riproposto il film “Codice Mercury” del 1998, basato sul libro “Simple Simon” di Ryne Douglas Pearson, pubblicato nel 1996. L’avevo già visto e stranamente sono rimasta seduta a guardarlo una seconda volta con un’attenzione rivolta ai dialoghi e ai dettagli. Quando il bambino viene portato in ospedale, l’agente […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 24-09-2021
Ancora prima degli studi di Asperger e Kanner, in Olanda ci fu un caso interessante che coinvolse un bambino e una suora; lui si chiamava Sien e lei Sr. Gaudia (Ida Frye era il nome laico). All’età di quattro anni, Sien presentava tutte le caratteristiche che attualmente fanno pensare ad una neurodiversità: tendeva ad isolarsi […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 24-09-2021
Non sempre chi è disabile sviluppa i superpoteri. È vero, abbiamo appena condiviso uno spettacolare momento di orgoglio nazionale per i nostri atleti paralimpici, che si sono fatti onore in Giappone. Ieri mattina però in una villetta di Borgo Santa Croce a Macerata è stata trovata un’intera famiglia putrefatta, i termosifoni erano ancora accesi. Il […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 12-09-2021
I gatti erano sistemati in una fila con le code tese dietro. E su di essi sarebbe stata posta una tastiera munita di chiodi affilati. I gatti colpiti avrebbero fornito il suono. Una fuga suonata su questo strumento – quando il malato è posto in modo che non possa perdere le espressioni delle loro facce […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 05-09-2021
Duecentocinquanta anni fa, lo scrittore e pastore Jonathan Swift (1667-1745) fondò il primo manicomio irlandese. Rifiutando le teorie portate avanti dal filosofo Thomas Hobbes e dal dottor Thomas Willis, egli venne influenzato dalle idee del medico e pensatore John Locke. L’ospedale St. Patrick di Swift non realizzò, comunque, un nuovo concetto filosofico: l’architettura e l’approccio […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 22-08-2021
È passato un anno dall’uscita del libro che racconta la vita di Francisco Pascal, frate carmelitano converso, vissuto alla fine del Cinquecento, divenuto Venerabile nonostante le sue tante stranezze, nonostante il suo autismo. In questi mesi durante i quali c’è stato il secondo inevitabile lockdown, la sua storia così particolare, infarcita di una commovente tenerezza, […]... Leggi tutto
Pubblicato il: 22-08-2021